Se non ci metterà troppo, l'aspetterò tutta la vita.
(Oscar Wilde)



loader
x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
img

Fotografia&Design9: Location e Photoshop

03-05-2016

Un’altra tecnica totalmente fotografica, che rappresenta un buon compromesso, è quella di fotografare separatamente location e prodotto. Certo, non si arriva a comporre un arredamento complesso fatto di più elementi, ma per riprodurre il singolo prodotto è un'ottima tecnica. 
A volte cerco la location e creo gli spazi immaginando il posizionamento delle parti. Poi procedo con la fotografia del prodotto, facendo attenzione che le prospettive siano corrette, la parte più scabrosa. 
Naturalmente anche le luci dominanti, sia dirette che di riflesso, devono collimare per far sì che successivamente, nella composizione realizzata con Photoshop, tutto risulti naturale. La foto del prodotto può essere fatta in qualsiasi luogo, è solo una questione di esperienza, perciò nella gran parte dei casi si fa nello stabilimento per evitare movimentazioni. Resta comunque una fotografia più coinvolgente del render. Sia soggetto sia location sono pezzi dotati di anima propria con tutti gli elementi, compresa la casualità, che possono rendere vera una fotografia.
Questo tipo di foto a mio avviso merita il terzo posto, dopo la fotografia in location e quella in sala posa.
Riporto un esempio di quanto detto in questa fotografia di una collezione ispirata a Venezia. Ho fotografato una delle tante ville nel cuore di Venezia, separatamente i mobili, poi rimontati con Photoshop. Complessivamente risulta un sistema abbastanza economico e di ottimo risultato, se si parte da un progetto coerente.