Leopardi ha scritto L'infinito mentre era in coda alle Poste.




loader
x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
img

Le otto mosse per l’arte del Panning

21-08-2015

Il panning è una tecnica fotografica che consiste nel catturare l’immagine di un elemento seguendone il movimento in modo tale da rendere sfuocato lo sfondo e catturare il soggetto perfettamente a fuoco.

1. Ridotta velocità di scatto
Questo è probabilmente l’aspetto più importante da tenere a mente quando ci si vuole cimentare nel panning. L’obiettivo è quello di assecondare per pochi attimi il movimento del soggetto, è pertanto necessario utilizzare una velocità di scatto ridotta.



2. Apertura diaframma ridotta
Con un’apertura ridotta del diaframma, si ha una maggiore area di messa a fuoco, ottenendo così immagini più definite. Usando la modalità di scatto Priorità Diaframma (Av/A) e chiudendo il diaframma si ottengono due risultati: il primo consiste nella automatica e conseguente riduzione della velocità di scatto, mentre con il secondo si ottiene un effetto mosso dai contorni più definiti, creando così un intenso senso di movimento.

3. Usare focali più lunghe
Risulterà più semplice ottenere buoni risultati se si utilizza un obiettivo con focali più lunghe. Una focale più lunga corrisponde ad un ingrandimento maggiore e di conseguenza basta fare movimenti più brevi per ottenere effetti di movimento.



4. Attenzione allo stabilizzatore
Non è necessario disporre di uno stabilizzatore d’immagine per effettuare del panning, tuttavia molti obiettivi hanno delle funzioni specifiche per settarlo appositamente in modo da essere ottimizzato per questo tipo di tecnica fotografica.

5. Modalità di scatto
La tecnica è meno semplice di quello che sembra, è consigliabile quindi impostare la fotocamera sulla modalità di scatto a raffica in modo che si possano realizzare 2-3 scatti ogni passaggio del soggetto in movimento in modo da selezionare poi la fotografia migliore.

6. Seguire il soggetto
Per padroneggiare la tecnica e maturare l’esperienza sufficiente su come seguire il soggetto in movimento nel modo corretto ci vuole molta pratica e costanza, e su questo non potrai avere compromessi. Una tecnica utile è quella di impostare la messa a fuoco della fotocamera su punto singolo per poi allinearlo con un punto di riferimento sul soggetto in movimento.



7. Inquadratura ampia
Quando si vuole fare del panning è consigliabile mantenere un’inquadratura ampia rispetto al soggetto principale. Successivamente, in post-produzione, si può effettuare un ritaglio per eliminare le parti inutili e che distraggono.

8. Posizione parallela
Una cosa che a molti sfugge quando tentano di realizzare del panning è la necessità di essere paralleli al soggetto in movimento che vuoi fotografare. Se non si studia la scena per mettersi nel posto giusto, si ottiene un panning dove il soggetto sarà anch’esso sfuocato e mosso in molti punti.