Se non ci metterà troppo, l'aspetterò tutta la vita.
(Oscar Wilde)



loader
x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
img

3 suggerimenti per fotografare i fulmini

01-07-2015






I fulmini sono fantastici da fotografare, ma incredibilmente pericolosi: uccidono circa 2.000 persone l'anno in tutto il mondo. Quindi, prima di afferrare il treppiede di metallo e mettersi di fronte ad una tempesta a scattare foto, è necessario attivare il buon senso e seguire alcuni accorgimenti.

1. Scegliere la fotocamera adatta

Come per i fuochi d'artificio, una reflex digitale o una fotocamera mirrorless è probabilmente lo strumento migliore da utilizzare. I fulmini possono essere fotografati durante il giorno o la notte, ma alcuni attrezzi possono ottimizzare lo scatto desiderato con qualsiasi condizione di luce.



2. Avere un supporto per la fotocamera

Per questo genere fotografico, è necessario impostare la fotocamera su un supporto e sperare di catturare il fenomeno atmosferico nel campo visivo della fotocamera. Un obiettivo grandangolare serve per avere una maggiore copertura e massimizzare le possibilità di ottenere il risultato voluto nel fotogramma.




3. Essere flessibili con la fotocamera

La messa a fuoco, il bilanciamento cromatico, il flash, l’ISO, l’apertura sono tutte impostazioni della fotocamera che sono utili se flessibili, durante il tentativo di ripresa di un fulmine. Questa deve essere una regola fondamentale quando si fotografano eventi casuali e non programmabili.