Le cose lente sono le più belle. Bisogna sapere aspettare.




loader
x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
img

Macchina fotografica vs occhio

03-04-2015


Occhio umano e fotocamera hanno tantissimo in comune, molto più di quanto si possa immaginare vedendo una macchina fotografica da vicino. Sono infatti tantissimi i componenti di una reflex o anche di una semplice compatta che possono essere tradotti in parti del nostro occhio, a partire dalla retina. Quest’ultima è una superficie sensibile alla luce sulla quale viene impressa un’immagine capovolta:  la retina fa le veci della pellicola nel mondo analogico e del sensore fotografico in quello digitale.

La macchina fotografica è stata costruita usando come modello proprio l’occhio umano e cercando di replicare ogni sua caratteristica. La tecnologia, nel corso degli anni, ha permesso di fare passi da gigante, ma una macchina fotografica è ancora lontanissima dall’imitare alla perfezione un occhio, sotto tutti gli aspetti. Basti pensare per esempio che il binomio occhio/cervello è in grado, senza farcene accorgere, di correggere il problema del punto cieco dei nostri occhi: un qualcosa che ancora non si riesce a replicare artificialmente.