Aspettare è ancora un'occupazione. È non aspettare niente che è terribile.
(Cesare Pavese)



loader
x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
img

A occhi aperti. Quando la Storia si è fermata in una foto

09-02-2015


Si è conclusa ieri la mostra “A occhi aperti. Quando la Storia si è fermata in una foto”, inaugurata il 26 luglio 2014 a Torino, presso il primo piano della Reggia di Venaria Reale (Sale delle Arti). Realizzata dal Consorzio La Venaria Reale con Contrasto e Magnum Photos a partire dal libro “A occhi aperti” di Mario Calabresi, appassionato di fotografia. “Queste foto, che hanno plasmato il nostro immaginario collettivo, mi hanno spinto ad andare a cercare i loro autori per farmi raccontare il momento in cui hanno incontrato la Storia e hanno saputo riconoscerla” ha dichiarato l’autore in merito all’esposizione “cosa potremmo sapere, cosa potremmo immaginare, cosa potremmo ricordare dell’invasione sovietica di Praga se non ci fossero, stampate nei nostri occhi, le immagini di un ‘anonimo fotografo praghese’, che si scoprì poi chiamarsi Josef Koudelka? Quanta giustizia hanno fatto quelle foto, capaci di raccontare al mondo la freschezza e l’idealismo di una primavera di libertà. Ci sono fatti, pezzi di storia, che esistono solo perché c’è una fotografia che li racconta”.





Un selezione di scatti di Abbas, Gabriele Basilico, Elliott Erwitt, Paul Fusco, Don McCullin, Steve McCurry, Josef Koudelka, Paolo Pellegrin, Sebastião Salgado, Alex Webb hanno raccontato e narrano tuttora il viaggio profondo ed affascinante nella storia recente, attraverso occhi ben aperti sul mondo.


















http://www.lavenaria.it/web/it/calendario/mostre/details/216-a-occhi-aperti.html