Se non ci metterà troppo, l'aspetterò tutta la vita.
(Oscar Wilde)



loader
x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
img

La tredicesima edizione di Fotografia – Festival internazionale di Roma

30-09-2014





Dal 27 settembre al Macro di Roma, Museo d'arte contemporanea, va in scena la tredicesima edizione di Fotografia – Festival internazionale di Roma, quest'anno dedicata al ritratto.

 

"Ciò che davvero conta nel ritratto è la relazione che si crea tra il fotografo e la persona fotografata. L'opera è la rappresentazione di questo legame ideale", ha spiegato il direttore artistico del festival Marco Delogu. I ritratti fotografici esposti al Macro si andranno a unire, in un percorso interdisciplinare, con la letteratura e l'antropologia. Sono esposti Josef Koudelka, Tim Davies, Anders Petersen, Roger Ballen e Larry Fink.


Sempre Delogu spiega: "La fotografia produce vita, ricorda vite, anche quando fotografa morte. Biasiucci ci restituisce la memoria di una comunità di soldati “massacrati” e non sappiamo quante delle persone che incontreremo nelle pareti di tutto il festival non sono più su questa terra. Sappiamo però che come Carlo V e
 sua moglie Isabella, dipinti da Tiziano lui in vita
e lei no, continueremo a vivere guardando questi ritratti e avremo voglia di farne molti altri. Nessuna accumulazione inutile, solo lentezza, appartenenza e profondità".

 

Il festival resterà aperto al pubblico fino all’11 gennaio 2015.


Per avere maggiori info, cliccate qui: www.fotografiafestival.it